Riflessioni

18-08-2010 08:22

Sto riflettendo, in che modo e in che misura la fotografia ha cambiato la mia vita. Sono nato timido e introverso, toccato dalla povertà e da un aspetto fisico poco attraente, diciamo così. In verità la mia prima emancipazione è arrivata dallo sport, e grazie ad esso che io ho cominciato a socializzare in misura un po' più grande, ad aprire il mio mondo anche agli altri. A farmi scoprire un lato del mio carattere sconosciuto anche a me stesso. Ma la piena maturazione è arrivata dalla fotografia, è grazie ad essa ed ai suoi contatti che ho superato molti blocchi psicologici che hanno limitato la mia vita in modo considerevole. Ho cominciato ad esplorare il mondo che mi circondava con la mia macchina al collo che mi dava forza e la sfrontatezza necessaria per entrare in scene un po' particolari. I risultati erano scarsini dal punto di vista proprio fotografico, ma sono stati importanti per me e per la mia evoluzione ad uomo "libero" libero da paure e condizionamenti.

La fotografia diciamo pure che mi ha fatto un uomo libero.

Certo mi è costata un bel po' di soldini, ma una passione è una passione e va quindi coltivata anche a costo di sacrifici. All'avvento del digitale e di conseguenza dei forum è cominciata la mia evoluzione diciamo così, tecnico artistica, (quasi mi vergogno a scrivere questa parola) ho cominciato a vedere le cose con altro occhio, a cercare una evoluzione stilistica, non so quanto riuscita ma di certo c'è stata. Gli amici che la fotografia mi ha regalato sono la cosa più bella in assoluto che mi sia capitata. Rapporti fraterni con gente lontana mille miglia dal mio piccolo mondo, gente più o meno importante, ma che mi ha aperto il cuore e qualcuno anche la propria casa; non faccio nomi per non fare torto a nessuno, ma chi vuole si potrà facilmente riconoscere nelle mie parole.
Caccamo: caccamo è il mio paese natale, odiato e amato nei modi più estremi, mi ha respinto in modo brutale, costringendo me e la mia famiglia a cercare altri sbocchi, ma adesso chi è che mi aiuta a reinserirmi nel suo tessuto? LA FOTOGRAFIA è grazie alla mia macchina fotografica che sono stato notato e in buona misura accettato; tutti adesso mi conoscono come "paesano" mentre prima passavo per le strade come fossi un fantasma.
Insomma, mi tocca dire grazie alla FOTOGRAFIA, se oggi mi sento in pace con me stesso.
loading